Lo schermo dell’arte Film Festival: Notti di mezza estate
I edizione

29 giugno / 2 luglio 2010
Altana della Biblioteca delle Oblate
Firenze, via dell’Oriuolo 26

Dalle 21.00 alle 23.30

Lo schermo dell’arte Film Festival, dopo il grande successo ottenuto lo scorso inverno al Cinema Odeon nell’ambito della rassegna “50 giorni di cinema internazionale a Firenze” torna con “Notti di mezza estate” – un programma di film dedicati alle arti contemporanee curato da Leonardo Bigazzi – che si terrà dal 29 giugno al 2 luglio all’Altana della Biblioteca delle Oblate.

I film, sottotitolati in italiano, sono raramente visti in Italia, e rappresentano una preziosa occasione per approfondire le tematiche dell’arte del nostro tempo, ascoltare le voci dei suoi protagonisti, e vedere all’opera alcuni tra i maggiori protagonisti internazionali dell’arte contemporanea, tra i quali Matthew Barney, Maurizio Cattelan, Kiki Smith, Bill Viola, Gianni Berengo Gardin.

Il programma, inoltre, prevede incontri con artisti, registi, curatori ed esperti di arti contemporanee che presenteranno i film e risponderanno alle domande del pubblico.

Introduzione di Valentina Valentini, docente di Teoriche dell’immagine elettronica per lo spettacolo, DISAS, Università “La Sapienza”, Roma. A seguire:

Bill Viola. The Eye of the Heart
di Mark Kidel, Gran Bretagna 2003, 59′
Senza dubbio il più famoso video artista del mondo, Viola ci guida nel suo universo visuale tra preziosi materiali d’archivio e backstage di alcune delle sue opere.

The Body as Matrix. Matthew Barney’s Cremaster Cicle
di Maria Anna Tappeiner, Germania 2002, 47’
Matthew Barney si è imposto all’attenzione della scena artistica internazionale attraverso l’uso di un linguaggio originalissimo di cui Cremaster, un ciclo di cinque film realizzati nell’arco di 10 anni a partire dal 1994, rappresenta la massima espressione. Il film è un’occasione per penetrare nell’universo dell’artista americano attraverso interviste e sequenze tratte dai suoi film.

Introduzione di Lorenzo Giusti, curatore e storico dell’Arte. A seguire:

Megunica
di Lorenzo Fonda, Italia 2008, 55’
Originale diario del viaggio di formazione e di scoperta intrapreso alla fine del 2006 dal noto street artist Blu con gli amici Silvia Siberini (Sibe) e Ivan Merlo, attraverso cinque paesi dell’America Latina.

Art Safari: Maurizio Cattelan
di Ben Lewis, Gran Bretagna 2005, 26’
Cattelan non concede mai interviste e quando lo fa dichiara apertamente di mentire.
Nel film parlano in sua vece Massimiliano Gioni, critico e curatore, galleristi e collezionisti delle sue opere, spesso divenuti parti di esse in lavori che combinano scultura e performance.

Introduzione di Daniela De Lorenzo, artista, e Silvia Lucchesi, storica dell’arte e curatore. A seguire:

Our City Dreams
di Chiara Clemente, Stati Uniti 2008, 85’
Questo pluripremiato film segue e racconta cinque celebri artiste che hanno scelto la città di New York come luogo del proprio lavoro: Swoon, Ghada Amer, Kiki Smith, Marina Abramovic, Nancy Spero riuscendo a cogliere la straordinarietà delle loro vite.
Una riflessione sulla forza artistica dell’esperienza umana nel rapporto con un luogo.

Introduzione di Giampiero D’angeli, regista, e Massimo Agus, docente di Storia e Tecnica della Fotografia, Università degli Studi di Siena. A seguire:

Mimmo Jodice
di Giampiero D’Angeli, Italia 2009, 53’
Mimmo Jodice parla del proprio lavoro cercando nei luoghi più suggestivi della sua Napoli le origini della civiltà mediterranea. Il tempo non esiste più, i resti archeologici, gli antichi volti scolpiti nella pietra e il mare sono i soggetti che ispirano le sue immagini.

Gianni Berengo Gardin
di Giampiero D’Angeli, Italia 2008, 55’
Gianni Berengo Gardin riparte dalla sua Venezia e rievoca i momenti vissuti e i suoi tanti reportages, come quelli sugli ospedali psichiatrici, il movimento del 1968, gli zingari. Sempre con profondo rispetto e mettendo sullo stesso piano l’occhio, il cuore e la mente, secondo l’insegnamento di Henri Cartier-Bresson.

Notti di mezza estate è incluso nella manifestazione
Firenze Estate 2010

Realizzata e promossa da
Comune di Firenze

Il programma è stato reso possibile anche grazie al sostegno di
OpinionCiatti

E alla collaborazione con

  • Cooperativa Archeologia
  • FST-Mediateca Toscana Film Commission
  • EX3 Centro per l’Arte Contemporanea
  • Festival dei Popoli