Lo schermo dell’arte Film Festival: Notti di mezza estate
III edizione

Un programma di film di documentari dedicati all’arte contemporanea e ai suoi protagonisti. Alla sua terza edizione, dopo aver fatto registrare l’estate scorsa il tutto esaurito, la rassegna intende confermarsi anche quest’anno come uno degli appuntamenti più seguiti dell’Estate Fiorentina proseguendo l’importante percorso di collaborazione tra Lo schermo dell’arte e il Comune di Firenze.

Curato da Leonardo Bigazzi, il programma proposto per l’Estate Fiorentina 2012 sarà interamente dedicato al cinema documentario con quattro film che raccontano le storie di uomini e donne che hanno consacrato le loro vite all’amore e alla tutela dell’arte.

Tutti i film sono in versione originale sottotitolati in italiano e saranno proiettati con audio in cuffia.

Il progetto è realizzato in collaborazione con FST-Mediateca Toscana Film Commission e con il contributo del marchio di design Opinion Ciatti.

2, 9, 16, 23 luglio 2012
Le Murate Firenze, piazza delle Murate
dalle ore 21.30

Tutti i film sono in versione originale sottotitolati in italiano e saranno proiettati con audio in cuffia

Lunedì 2 Luglio, ore 21.30
Herb & Dorothy
di Megumi Sasaki, Stati Uniti, 2009, 87’
Il film racconta l’incredibile storia di come un semplice impiegato delle poste, Herbert Vogel, e sua moglie Dorothy, una bibliotecaria, siano riusciti a mettere insieme una delle collezioni di arte contemporanea più importanti degli Stati Uniti, costituita da oltre 2000 pezzi e valutata svariati milioni di dollari. In un mondo dove spesso il valore economico si sostituisce a quello artistico, la loro storia dimostra che la visione e l’istinto sono ancora più importanti del denaro.
Il film sarà presentato per la prima volta a Firenze.

Lunedì 9 Luglio, ore 21.30
The Art of the Steal
di Don Argott, Stati Uniti, 2009, 101’
Il Dott. Albert C. Barnes istituì nel 1922 una Fondazione destinata a promuovere i valori fondamentali dell’arte attraverso lo studio e la tutela della sua straordinaria collezione di opere del XIX e del XX secolo. Il film ricostruisce attraverso innumerevoli interviste e documenti come un ristretto gruppo di persone abbia sistematicamente cercato negli ultimi anni di acquistare il controllo della Fondazione per spostare la collezione in una nuova sede museale nel centro di Filadelfia.
Il film sarà presentato in anteprima italiana.

Lunedì 16 Luglio, ore 21.30
How to Make a Book with Steidl
di Jörg Adolph e Gereon Wetzel, Germania 2010, 88′
Gherard Steidl è uno dei più importanti editori specializzati in libri d’arte, di fotografia e di moda. Il film è il ritratto di un uomo schivo e appassionato del proprio lavoro, un editore apprezzato a livello internazionale per aver saputo coniugare nel libro aspetto artistico e artigianalità a un tale livello di perfezione da farlo diventare una vera e propria opera d’arte.

Lunedì 23 Luglio, ore 21.30
The Desert of Forbidden Art
di Amanda Pope e Tchavdar Georgiev, Federazione Russa, Stati Uniti, Uzbekistan 2010, 80′
Fondato nel 1966 da Igor Savitsky, il Nukus Museum in Uzbekistan custodisce una tra le più rare e cospicue collezioni di opere d’arte dell’avanguardia russa, che il collezionista archeologo ha salvato dalla censura degli anni del regime sovietico, e sulla quale tutt’ora incombe un destino incerto. Le voci degli attori Ben Kingsley, Sally Field e Ed Asner raccontano la storia di Savitsky e la sua appassionata impresa, spaziando tra preziosi materiali d’archivio e testimonianze del passato e attuali, come quella coraggiosa di Marinka Babanzarova, da oltre venticinque anni direttrice del museo.