Dans un océan d'images. J'ai vu le tumulte du monde.
di Helen Doyle, CAN 2013, 90'
IDEATO, SCRITTO E DIRETTO DA: Helen Doyle   VISUAL EFFECT: Guy Lessard
RICERCHE: Helen Doyle   MUSICA: Nigel Osborne
FOTOGRAFIA: Nathalie Moliavko-Visotzky   PRODUTTORI: Nathalie Barton e Ian Quenneville
SUONO: Olivier Léger   PRODUZIONE: InformAction Films con il supporto finanziario di Gouvernement du Québec, Canada Media Fund, Telefilm Canada and the Rogers Group of Funds under the Theatrical Documentary Program, Canadian Film or Video Production Tax Credit, SODEC - Société de développement des entreprises culturelles, Québec e la collaborazione di Radio Canada , ARTV, Filmoption International
MONTAGGIO: Dominique Sicotte   DISTRIBUZIONE: Filmoption International
    LINGUA: inglese, francese, italiano; sottotitoli: inglese, italiano

Schermo dell'Arte - Archivio Film Presentato allo Schermo dell'Arte Film Festival 2013

La tecnologia digitale e internet hanno profondamente inciso sulle modalità e sui tempi di produzione e circolazione delle immagini, e di riflesso sulla ricezione delle stesse. Partendo da  queste considerazioni, Helen Doyle ha seguito e intervistato dieci artisti e fotografi contemporanei di fama internazionale (Alfredo Jaar, Letizia Battaglia, Nadia Benchallal, Philip Blenkinsop, Bertrand Carrière, Stanley Greene, Geert van Kesteren, Sera Phousera Ing, Lana Šlezić e Paolo Ventura), riflettendo assieme a loro sul significato e sul potere delle immagini.
Per questi autori, impegnati con il loro lavoro a 'riportare' al nostro sguardo guerre, sofferenze e miserie del mondo, l'arte e la fotografia sono strumento di denuncia e di sensibilizzazione verso realtà umane drammatiche, spesso scioccanti. Sulle musiche del noto compositore inglese Nigel Osborne, il documentario sottolinea l'importanza dell'esperienza e della pratica autoriale, ricordandoci che le immagini sono materia da trattare con responsabilità e con cura.

Helen Doyle
Sceneggiatrice e regista indipendente, nel 1973 Helen Doyle è stata tra le fondatrici del gruppo Vidéo Femmes e, successivamente, della società di produzione Tatouages de la mémoire. Nel 2011 ha ricevuto una borsa di studio dal CALQ, the Grant for the Studio du Québec in Rome, dove ha lavorato al progetto Appunti sur Pasolini, poète civil ...incivil (Sur les traces de Pasolini).

Filmografia selezionata
2003: The Messengers; 2004: Soul Murmur; 2008: Birlyant, a Chechen Story; 2011: Sur Les Traces de Pasolini- Appunti.

www.informactionfilms.com/fr/index.html
www.filmoption.com/

Dans un océan d'images - Bande-annonce - Français from Filmoption International on Vimeo.


[chiudi scheda]