Peggy Guggenheim: Art Addict
di Lisa Immordino Vreeland, Stati Uniti 2015, 97 '
FOTOGRAFIA: Peter Trilling  PRODUTTORE: Stanley Buchthal, David Koh, Dan Braun 
MONTAGGIO: Bernardine Colish, Jed Parker  DISTRIBUZIONE: in Italia Feltrinelli Real Cinema e Wanted Cinema 
MUSICA: Steven Argila  LINGUA: inglese 

Schermo dell'Arte - Archivio Film
Presentato allo Schermo dell’arte Film Festival 2015

Basato sulla biografia di Peggy Guggenheim (1898-1979) scritta da Jacqueline Bograd Weld, il film è un ritratto della collezionista più famosa di tutti i tempi. La regista Lisa Immordino Vreeland ripercorre la sua eccentrica vita, dedicata alla formazione di una straordinaria collezione di arte moderna confluita nei musei di Venezia e New York. Estratti di un’intervista degli ultimi anni s’intrecciano durante le riprese, insieme a numerosi materiali d’archivio, includendo anche dettagli inediti delle sue relazioni con artisti quali Samuel Beckett, Constantin Brancusi e Max Ernst. Il film ripercorre le tappe della vita di Peggy, l’apertura delle sue celebri gallerie, la londinese Guggenheim Jeune e Art of This Century a New York, la relazione con gli artisti da lei sostenuti con grande passione quali Wassily Kandinsky, Salvador Dalí, Robert Motherwell e Jackson Pollock. Nel film compaiono, inoltre, le testimonianze di alcuni personaggi del mondo dell’arte, quali l’artista Marina Abramovic, il gallerista Larry Gagosian, il curatore d’arte Klaus Biesenbach e l’attore Robert De Niro, i cui genitori erano artisti presenti, con le loro opere, nella sua collezione. 

Lisa Immordino Vreeland 
Ha iniziato la sua carriera nella moda come direttrice delle pubbliche relazioni in Italia per Polo Ralph Lauren lanciando due marchi, Pratic e Mago. Il suo primo libro Diana Vreeland. L’imperatrice della moda è stato accompagnato dal suo debutto alla regia con il documentario omonimo (2011) presentato in anteprima europea al Festival di Venezia, che ha vinto il Premio Silver Hugo al Chicago Film Festival. 

 

[chiudi scheda]