The Performer
di Maciej Sobieszczanski, Łukasz Ronduda, Polonia 2015, 63 '
CAMERA: Łukasz Gutt PSC  SUONO: Paulina Bochenska 
FOTOGRAFIA: Łukasz Gutt PSC PRODUTTORE: Kuba Kosma, Wojciech Marczewski - Wajda Studio 
MONTAGGIO: Rafal Listopad PSM, Mateusz Romaszkan  PRODUZIONE E DISTRIBUZIONE: Wajda Studio Sp. Z.o.o.
MUSICA: Antoni Komasa-Łazarkiewicz  LINGUA: polacco 

Schermo dell'Arte - Archivio Film
Presentato allo Schermo dell’arte Film Festival 2015

Uno sguardo nel mondo dell’arte contemporanea polacca basato sulla vita dell’artista Oskar Dawicki, che in questo film interpreta se stesso. Con la sua brillante giacca blu divenuta ormai un elemento caratterizzante delle sue performance, Dawicki affronta con sottile ironia questioni legate alla sua identità d’artista e ai paradossi del reale. Le sue performance, insieme a quelle del suo maestro Zbigniew Warpechowski, si susseguono nel film nel quale sono montati sia materiali d’archivio che riprese di nuove azioni, ed essi stessi appaiono come i propri alter ego cinematografici, creando un avvincente mondo di doppi e di finzioni. Tra emozioni e piccole sfide quotidiane, gesti estremi e visioni terminali, i registi Maciej Sobieszczanski e Łukasz Ronduda, curatore del Centro di Arte contemporanea di Varsavia, creano un eccellente mix tra documentazione e finzione, fino ad arrivare all’emblematico epilogo con la morte fittizia dell’artista durante una delle sue azioni. 

Maciej Sobieszczanski 
Regista, sceneggiatore e drammaturgo. È autore della sceneggiatura The Simple Story About Love, diretto da Arkadiusz Jakubik, riconosciuto come uno dei migliori film del 2011 in Polonia, che ha vinto il Gran Premio al Gdynia Film Festival. Nello stesso anno debutta come regista con il film Birthday che è stato proiettato in diversi festival polacchi tra i quali il Gdynia FF, il Film Festival di Varsavia e Etiuda & Anima Festival di Cracovia. 

Łuskasz Ronduda 
Curatore, scrittore, sceneggiatore e regista. La sua ricerca è concentrata sui legami tra arte contemporanea e cinema. Curatore del Museo di Arte Moderna di Varsavia, è autore del romanzo Half Empty (Varsavia 2011) il cui protagonista è l’artista Oskar Dawicki. È stato di recente il curatore di numerose mostre quali: New National Art, Museum of Modern Art di Varsavia (2012); Polish Art Today, Museum of Modern Art di Varsavia (2014); Oskar Hansen. Open Form in Architecture, Art and Didactic al MACBA di Barcellona (2014). 

[chiudi scheda]