Act & Punishment
di Evgeny Mitta, Russia 2015, 90'
SCENEGGIATURA: Evgeny Mitta   PRODUTTORE ESECUTIVO: Alyona (Belka) Gorlanova
RIPRESE: Vladimir Kanareykin, Alexander Kuznetsov, Igor Malakhov    COORDINATORE PROGETTO: Anna Samarskaya
MONTAGGIO: Igor Malakhov, Sergey Ivanov     DISTRIBUZIONE: Antipode Sales and Distribution
MUSICA E SOUND DESIGN: Demyan Kurchenko   LINGUA: russo

Schermo dell'Arte - Archivio Film
 Presentato allo Schermo dell'arte 2017
Nel 2011 due giovani artiste attiviste, Nadezhda Tolokonnikova e Yekaterina Samutsevich, si separano dal collettivo artistico Voina e fondano il gruppo punk-rock delle Pussy Riot, il cui scopo e di protestare attivamente contro la condizione sociale delle donne nella Russia di Vladimir Putin. Per farlo scelgono di mettere in scena le loro performance, un misto di azionismo, arte e politica, in luoghi pubblici che rappresentano il potere delle istituzioni in Russia. Durante una di queste esibizioni, nella Cattedrale del Cristo Salvatore a Mosca, le due attiviste vengono arrestate insieme ad una terza appartenente al gruppo, Maria Alyokhina, e accusate di vandalismo motivato da odio religioso. E' il 17 Agosto del 2012. Il processo che le vede condannate a due anni di prigione
diventa oggetto d’interesse in tutto il mondo, cosi come il video caricato su Youtube della loro performance nella cattedrale, durata solamente quaranta secondi e stroncata da una reazione spropositata da parte delle autorita. Le Pussy Riot diventano cosi un simbolo della lotta per la liberta di parola e di libera espressione, continuando quella lunga tradizione russa di dissidenti politici chiamati holy fools, “idioti sacri”, figure che non temettero di raccontare le verita piu spiacevoli e di accusare pubblicamente lo zar dei suoi misfatti.

 
Evgeny Mitta
Nato a Mosca nel 1963, e artista, regista e gallerista. Dal 1988 al 1992 e stato co-fondatore della First Gallery.
Dal 1994 e membro della Moscow Artists Association. Ha partecipato a molte mostre internazionali tra le quali nel 1990 la Biennale di Venezia. Ha realizzato scenografie per il teatro. Nel 2005 ha fondato la galleria Paperworks e nel 2007 ha iniziato a dirigere la serie di documentari Anthology of Contemporary Art.
 
 

[chiudi scheda]