Bom Bom's Dream
di Jeremy Deller e Cecilia Bengolea, Regno Unito 2016, 12'
RIPRESE:  Justin Meekel   MUSICA: Movado, Sanjay & Shelly Belly, Raytid 
MONTAGGIO:  Justin Meekel   COMMISSIONATO DA: The Hayward Gallery, 32nd Bienal de São Paulo, The Vinyl Factory 
VOCE FUORI CAMPO: Raja Sayas as 

The Chameleon & Cant Tired 

  PRODUTTORE: Thyssen-Bornemiszaz 

Art Contemporary, Art Council England 

SOUND MIX: Maxime Singer   DISTRIBUZIONE: The Modern Institute/Toby Webster Ltd

Schermo dell'Arte - Archivio Film
 Presentato allo Schermo dell'arte 2017

Il film di Jeremy Deller, vincitore del Turner Prize nel 2004, e Cecilia Bengolea, coreografa e performer, segue le fantastiche avventure di una ballerina giapponese conosciuta col nome di Bom Bom, celebre per la sua ginnastica e le sue comiche mosse di danza, che intraprende un viaggio in Giamaica per partecipare a un contest di musica dance locale. Con i suoi effetti speciali low-fi e le sue sequenze assurde, il video sembra un equivalente contemporaneo e multiculturale di Alice nel paese delle meraviglie, con il quale condivide un immaginario pop e surreale.
Come molti dei lavori dell’artista britannico, tra i quali il suo film sulla fan base internazionale del gruppo elettronico inglese Depeche Mode uscito nel 2006, Bom Bom’s Dream esplora il carattere sociale dei rituali relativi al mondo della musica popolare. Realizzato in occasione della XXXII Biennale di Sao Paulo il film contiene una colonna sonora originale dello stesso Deller. 

 
Jeremy Deller 
Nato a Londra, dopo i suoi studi al Dulwich College e presso il Courtauld Institute of Art, ottiene l’MA in Storia dell’arte presso l’Universita del Sussex. Il suo esordio artistico avviene nei primi anni Novanta con la mostra Open Bedroom. Ha vinto il Turner Prize nel 2004, e nel 2010 gli e stata conferita l’Albert Medal della Royal Society for the encouragement of Arts, Manufactures & Commerce (RSA). Protagonista del padiglione della Gran Bretagna alla Biennale del 2013, della sua produzione si ricordano Battle of Orgreave (2001), una messa in scena degli scontri avvenuti ad Orgreave durante lo sciopero dei minatori del Regno Unito nel 1984, e la sua opera We’re Here Because We’re Here (2016). 
 
 
Cecilia Bengolea 
Coreografa argentina, ha studiato Antropological Dance e storia dell’arte all’Universita di Buenos Aires dal 1988 al 2001. Dal 2005 collabora con François Chaignaud con il quale ha lavorato per la Biennale di Lione e il Festival d’Automne a Parigi (2012). Nel 2015 collabora con Jeremy Deller al fim Rythmass Poetry

[chiudi scheda]