White City
di Dani Gal, Germania 2018, 26'
SCENEGGIATURA: Dani Gal   SUONO: Jochen Jezussek
FOTOGRAFIA: Klaus Oppermann   PRODUTTORE:Dani Gal, Carolina Kirberg (Pong)
MONTAGGIO: Dani Gal, Jenina Herhofer   LINGUA: tedesco

Schermo dell'Arte - Archivio Film
Presentato allo Schermo dell'arte Film Festival 2018 

 In questo cortometraggio, l’ultimo di una trilogia dedicata a fatti dimenticati della storia, l’artista israeliano torna ad interrogarsi su come abbia origine il processo di memorizzazione personale e collettivo, e su come esso attraversi lo spazio e il tempo, trascendendolo. White City è costruito intorno alla complessa personalità di uno dei padri fondatori del pensiero sionista, Arthur Ruppin (1876-1943), promotore della pacifica convivenza tra la popolazione ebraica e quella palestinese in Medio Oriente prima della nascita dello stato di Israele. 
Il suo interesse per la scienza della razza spiega il motivo della visita che fece negli anni ’30 all’antropologo tedesco Hans F.K. 
Gunther, sostenitore dell’eugenetica, che più tardi verrà riconosciuto aver avuto grande influenza  sul pensiero razziale nazista. Con la sua consueta manipolazione controllata del materiale storico, Dani Gal compenetra passato e presente, immaginazione e realtà.
Il film vede
Ruppin con Gunther discutere sui temi della razza, della politica e della cultura e sullecondizioni e obbiettivi dei rispettivi popoli. A fare da sfondo è il Weissenhof Estate, quartiere di Stoccarda celebre per il suo stile architettonico modernista. I monologhi e i dialoghi riportati sono basati principalmente sui diari di Ruppin. 

 

Dani Gal 

 É nato nel 1975 a Gerusalemme, vive e lavora a Berlino. Ha studiato alla Belazel Academy for Art and Design di Gerusalemme, alla Staatliche Hochschule für Bildende Künste Städelschule a Francoforte e alla Cooper Union a New York. I suoi film e lavori sono stati presentati nelle più importanti istituzioni internazionali tra cui la 54esima Biennale di Venezia, la Biennale di Istanbul (2011), il New Museum di New York (2012), il Berlinale Forum Expanded (2014), la Kunsthaus Zurigo (2015), la Kunsthalle Vienna (2015), Documenta 14 (2017). 

Filmografia Selezionata 

2018 White City 2017 Hegemon  2013 As From Afa 2011 Night and Fog 

 

 


[chiudi scheda]