Maria De Los Angeles
di Shoja Azari, Stati Uniti 2003, 57'
SCRITTO, DIRETTO E PRODOTTO DA:
Shoja Azari
  FOTOGRAFIA: Ben Wolf
  SUONO: David Abir
AIUTO REGIA: John Dickie   PRODUZIONE: MadApple Films
RIPRESE: Serjio Caballero    

Schermo dell'Arte - Archivio Film Presentato allo Schermo dell'Arte 2010

Il film è il backstage della videoinstallazione Tooba (2002) di Shirin Neshat (Qazvin, Iran, 1957). L’opera è ispirata al romanzo Women Without Men della scrittrice Shahrnush Parsipur, da cui l’artista ha tratto anche il suo primo film, premiato nel 2009 col Leone d’Argento alla 66a Mostra del Cinema di Venezia e presentato come evento speciale da Lo schermo dell’arte a Firenze.
Per mesi, l’artista, il regista e i loro collaboratori hanno girato per il Messico, attraversando i villaggi nei pressi di Oaxaca alla ricerca dell’ “albero del paradiso” e della protagonista femminile dell’opera. Ma nessuna pianta sembrava corrispondere alle aspettative, e anche i casting per trovare l’attrice si sono rivelati più ardui del previsto. Tra discussioni, lunghi viaggi in automobile e una serie interminabile di tentativi andati a vuoto, alla fine l’albero solitario appare e la troupe scopre Maria De Los Angeles. Leggero e poetico, Shoja Azari racconta la realizzazione dell’opera, il lavoro con la popolazione locale e l’incontro con la singolare figura che ha incarnato la donna - simbolo del video della Neshat.

Shoja Azari
Nato a Shiraz, Iran nel 1958, è autore e regista. Ha realizzato numerosi film presentati ai principali festival internazionali, tra cui The Story of the Merchant and the Indian Parrot, incentrato sul poeta e mistico iraniano Rumi e la trilogia intitolata K (2000-2002), incentrata su tre brevi racconti di Franz Kafka. Dopo i film Maria De Los Angeles (2003) e Windows (2006), ha collaborato con Shirin Neshat alla regia di Woman Without Men (2009), Leone d’Argento alla 66a Mostra del Cinema di Venezia. Dal 1983 vive negli Stati Uniti.

Azar Productions: shojaazari@aol.com

[chiudi scheda]