Making Manifesto
di Cristian Pirjol, Germania 2018, 37'
RE-RECORDING: Kai Theissen   CONSULENTE AL MONTAGGIO: Louisa Meyer-Madaus
FOTOGRAFIA: Cristian Pirjol   RIPRESE DELL'INSTALLAZIONE:  Freunde der Nationalgalerie/bboxxFilme 
MONTAGGIO: Cristian Pirjol   LINGUA: VO: tedesco, inglese; st: italiano, inglese
PRODUTTORE: Julian Rosefeldt    

Schermo dell'Arte - Archivio Film  Il film di Cristian Pirjol, che ha accompagnato l’intero processo della produzione di Manifesto, fornisce uno sguardo approfondito della fortunatissima opera di Julian Rosefeldt. Ne registra il pensiero e le idee attraverso interviste di backstage, e sequenze del making of con la straordinaria interpretazione di Cate Blanchett. Rosefeldt racconta del primo incontro con la Blanchett avvenuto nel 2010 e di quanto fosse rimasto affascinato dalla sua meravigliosa trasformazione nelle vesti di Bob Dylan nel film Io non sono qui. Da qui la scelta dell’attrice australiana per interpretare i diversi ruoli di Manifesto, complessa opera realizzata nel doppio formato installativo e di lungometraggio per la sala cinematografica, nella quale prendono corpo in 12 scene le parole di tanti manifesti novecenteschi di artisti, registi, coreografi, architetti, scrittori dall’incredibile potere poetico e dal significato in molti casi ancora oggi attuale. 
 
 
Cristian Pirjol 
 
Nato a Bucarest nel 1982, Pirjol è cresciuto in una comunità tedesca in Transilvania. All' età di undici anni ha seguito la sorella più giovane nella recitazione, una prima esperienza che più tardi lo porterà alla decisione di lavorare dietro alla macchina da presa. Laureatosi in cinematografia alla Film University a Babelsberg, in Germania, Birjol si specializza in film fortemente incentrati sui personaggi, spaziando tra generi come il thriller di atmosfera e la black comedy. Il suo primo lungometraggio KOHLHAAS ha vinto numerosi premi, incluso il premio del pubblico al Max Ophuls Film Festival. Ad oggi ha girato otto film internazionali e film per la televisione, e ha lavorato a più di quaranta cortometraggi e documentari. 

[chiudi scheda]