The Anarchist Banker
di Jan Peter Hammer, 2010, 29'
SCRITTO E DIRETTO DA: Jan Peter Hammer   RIPRESE: Ingolf Rech, Martin Hoffmann
BASATO SUL ROMANZO: Il banchiere anarchico di Fernando Pessoa   SUONO: Christian Schossig
  MISSAGGIO AUDIO: Konterfei, Urs Hauck
ADATTAMENTO: Ana Teixeira Pinto   MUSICA: Niels Lorenz
INTERPRETI: John Quincy Long, Tomas Spencer   POSTPRODUZIONE: Fubbi.com

Schermo dell'Arte - Archivio Film Presentato allo Schermo dell'Arte 2010

Basato sul romanzo di Fernando Pessoa del 1922, il video di Jan Peter Hammer ne rielabora la storia in chiave contemporanea, rivisitandone i personaggi e riadattandone i dialoghi. All’indomani del crollo finanziario del 2008, il giornalista Dave Hall intervista un noto banchiere, direttore di una banca costretta a chiedere aiuto allo Stato per evitare il fallimento. “Visionario o squalo?” si domanda Hall introducendo il suo ospite, il cui nome, Arthur Ashenking, è la traduzione di Artur Alves dos Reis (il finanziere che ispirò Pessoa), autore di una truffa che portò alla bancarotta lo stato portoghese concorrendo a minare l’assetto politico della Prima Repubblica e all’instaurarsi della dittatura. Sullo sfondo fittizio del talk show televisivo Interview Hour, l’intervista dal tono apparentemente colloquiale si trasforma in un sottile e complesso agone logico e psicologico, che attraverso il tentativo di definire l’identità e la personalità del banchiere, vede confrontarsi diverse visioni del mondo incarnate dai protagonisti (interpretati dagli attori John Quincy Long e Tomas Spencer). Tra aneddoti e racconti della sua vita privata, Ashenking affronta la contraddizione della professione da lui esercitata e delle idee anarchiche professate, argomentando lucidamente la propria personale visione.

Jan Peter Hammer
È nato a Kirchheim unter Teck, Germania. Formatosi nell’ambito della pittura e della scultura, nel 1999 si è strasferito a New York dove ha vissuto fino al 2004, frequentando i corsi presso il New School’s Film Theory Department e laureandosi in Fine Arts presso lo Hunter College. Vive e lavora a Berlino.

Tra le recenti mostre personali: 2004 Elizabeth Dee Gallery, New York; 2006 Galerie Meerrettich, Berlino; 2010 Supportico Lopez, Berlino.

www.jphammer.de

[chiudi scheda]