The Sculpture
di Musquiqui Chihying, Taiwan 2020, 28'
RIPRESE: Lucas Bueno Maia   MONTAGGIO: Musquiqui Chihying
SUONO: Shen Sum Sum   PRODUTTORI: Musquiqui Chihying, Gregor Casper
LINGUA: vo: mandarino; st: italiano    

Schermo dell'Arte - Archivio Film   Presentato allo Schermo dell'arte 2020 

The Sculpture è un documentario sperimentale dell’artista taiwanese Musquiqui Chihying che indaga le relazioni geopolitiche tra Asia, Africa ed Europa. L’alternarsi di due voci fuori campo accompagna la narrazione di come lo sguardo occidentale abbia plasmato e modificato il significato degli artefatti africani dei quali si è appropriato. In un susseguirsi di immagini in bianco e nero, il film racconta la figura di Xie Yanshen, collezionista e filantropo cinese, nonché direttore del Museo internazionale privato di arte africana a Lomé, Togo, che recentemente ha donato parte della sua collezione di più di 5000 artefatti africani al Museo nazionale della Cina di Pechino. Ripercorrendo le ultime traiettorie delle sculture africane il film rivela aspetti della collezione che altrimenti sarebbero rimasti nascosti.

Musquiqui Chihying (Taipei 1985, vive tra Berlino e Taipei) è filmmaker e artista. Le sue opere sono state esposte in musei e festival internazionali tra i quali il Centre Pompidou, IFFR International Film Festival Rotterdam 2020, Berlinale, Shangai Biennale 2015. Nel 2019 è stato il vincitore del Loop Barcelona Video Art Production Award della Fondazione Han Nefkens in collaborazione con la Fundació Joan Miró. 

Filmografia selezionata:
Café Togo, 2018; The Camera, 2016; The Jog, 2014; The Route: from China Town to China Town, 2013.
 
www.musquiqui.blogspot.com

[chiudi scheda]