Takashi Murakami
di Ben Lewis, Regno Unito 2005, 26'
SCENEGGIATURA: Ben Lewis   MONTAGGIO: Ben Lewis
FOTOGRAFIA: Jeff Cooke, Richard Numeroff   FORMATO ORIGINALE: digibeta
MUSICA: Daniel Pemberton   PRODUZIONE: Bergmann Pictures

Schermo dell'Arte - Archivio Film Presentato allo Schermo dell'Arte 2008

in collaborazione con: Centro di Cultura Contemporanea Strozzina - Fondazione Palazzo Strozzi in occasione della mostra Arte Prezzo e Valore. Arte contemporanea e mercato


Tratto dalla celebre serie televisiva Art Safari, il film avvicina una delle personalità più discusse dell’arte contemporanea con un taglio critico divertente ed acuto, tipico del regista Ben Lewis. Con le sue opere ostentatamente commerciali e commerciabili, l’artista giapponese Takashi Murakami porta al limite ciò che comunemente si intende per arte. Una borsa, una carta da parati, la copertina di un disco divengono oggetti d’arte nel momento in cui l’artista vi appone il proprio marchio. Tra i suoi vari progetti, celebre è la collaborazione con la casa di moda Louis Vuitton, che ha realizzato una popolare linea di borse firmata dall’artista. Recuperando la lezione di Andy Warhol nello sfruttamento dell’idea di artista come brand e nell’ironica riflessione feticista sull’oggetto nel sistema dell’arte, Murakami realizza quella che lui stesso definisce una marketing art in cui l’azione artistica diviene inscindibile dalla sua commercializzazione e promozione sul modello della moda e del design.

Ben Lewis
Ben Lewis, dopo gli studi in storia dell’arte a Cambridge e Berlino, ha lavorato in progetti musicali e documentaristici. In pochi anni si è creato una solida reputazione in quest’ultimo settore, grazie alla realizzazione di documentari ludici, accessibili a tutti e intelligenti. Con umorismo e ironia ha trattato tematiche politiche, storiche e intellettuali. Vive a Londra e dirige la società di produzione Bergmann Pictures. Il suo film Nicolae Ceaucescu: The King of Communism ha ricevuto il Grierson Award come miglior documentario storico nel 2001.

www.benlewis.tv

[chiudi scheda]