European Identities New Geographies in Artists’ Film and Video


European Identities New Geographies in Artists’ Film and Video
a cura di Leonardo Bigazzi
Le Murate. Progetti Arte Contemporanea 

14 – 18 novembre 2018
Inaugurazione: martedì 13 novembre ore 18.00
orari: 11.00 – 19.30
ingresso gratuito

VISIO presenta quest’anno il nuovo progetto espositivo European Identities. New Geographies in Artists’ Film and Video, allestito negli spazi de Le Murate. Progetti Arte Contemporanea.
Ex carcere maschile di Firenze, rimasto attivo fino al 1984, il complesso monumentale è stato riconvertito recentemente dal Comune di Firenze per ospitare spazi espositivi e di ricerca, pur mantenendo la struttura e gli ambienti suggestivi della prigione ottocentesca, tra cui le celle del carcere duro. European Identities. New Geographies in Artists’ Film and Video riunisce video, film e video installazioni che rappresentano la varietà di mezzi e formati utilizzati nella pratica video contemporanea riflettendo anche sulle relazioni tra formati video e contesto espositivo.
La mostra presenta 12 opere video dei partecipanti al progetto VISIO e intende offrire uno sguardo sulla molteplicità di culture e nazionalità degli artisti sotto i 35 anni che lavorano oggi in Europa. Le opere presentate sono espressione di una nuova identità artistica europea plasmata da una facilità di movimento transnazionale senza precedenti associata però molto spesso a una dimensione fortemente precaria e fragile. Città come Amsterdam e Berlino sono state in grado di sviluppare comunità artistiche consolidate che lavorano con le immagini in movimento potendo contare su fondi per la produzione e opportunità di studio e residenza. Un sistema aperto e internazionale ma potenzialmente a rischio in un’Europa dove le spinte populiste e sovraniste sono in continua crescita. La mostra intende riflettere criticamente anche sui limiti di un contesto europeo ancora troppo legato alle capacità finanziarie e alle nazioni di provenienza degli artisti.
Con questa mostra Lo schermo dell’arte prosegue il proprio impegno, che ha contraddistinto i suoi undici anni di attività, rivolto alla promozione e produzione delle opere di una nuova generazione di artisti visivi che lavora con le immagini in movimento. La mostra si pone in continuità con quelle già organizzate nell’ambito del progetto VISIO tenutesi a Firenze a Palazzo Strozzi (2015), al Cinema La Compagnia (2016), a Palazzo Medici Riccardi (2017) e in Francia a Passerelle Centre d’art contemporain, Brest (2018).
La mostra è prodotta e organizzata da Lo schermo dell’arte Film Festival in collaborazione con Le Murate. Progetti Arte Contemporanea, FST- Mediateca Regionale Toscana.

Artisti in mostra: Tekla Aslanishvili (Georgia/Germania), Vincent Ceraudo (Italia, Francia/Olanda), Alice dos Reis (Portogallo/Olanda), Ryan Ferko (Irlanda/Canada), Riccardo Giacconi (Italia), Vanessa Gravenor (Canada, Stati Uniti/Germania), Margaret Haines (Canada/Olanda), Alyona Larionova (Russia/Regno Unito), Lukas Marxt (Austria/Germania), Martina Melilli (Italia),Michał Soja e Róża Duda (Polonia), Katja Verheul (Olanda).